-->  Motomondiale 2020:  GP di Qatar senza la classe regina. In Moto2 vince Nagaschima seguito da Baldassarri e Bastianini. In Moto3 vince Arenas seguito da McPhee ed Ogura - Mondiale SBK 2020: la 1^ Prova in Australia si conclude con la vittoria di Razgatlioglu (Gara1) e Lowes (Gara2) - Campionati It. Enduro 2020: sospesa la gara di apertura del 1° Marzo ad Anghiari - Mondiale Motocross 2020: la 1^ Prova in Gran Bretagna vede Herlings aggiudicarsi (Gara1) e Gajser (Gara2) - Campionato Reg. Enduro Puglia 2020: apetura di stagione il 22 Marzo a Bella (PZ)  <--

Notizie Stampa

Link

Tim-Gajser-RussiaTutto troppo facile per lo sloveno Tim Gajser. L’alfiere della Honda fa sua gara-1 del GP di Indonesia 2019, undicesima prova della classe regina del Motocross. La MXGP ha il suo dominatore e il nome è quello del centauro vittorioso quest’oggi, che porta a 13 i successi di manche in quest’annata e soprattutto approfitta dell’assenza del nostro Tony Cairoli, costretto a saltare questo weekend ed anche il prossimo sempre in terra indonesiana per via di un problema ad una spalla.

Il vantaggio di Gajser allo stato attuale delle cose è di 108 punti sul siciliano e l’iride, quindi, sembra sempre più indirizzato in Slovenia. Una run-1, come detto, dominata da Tim che, scattato al via in modo brillante, è subito andato in fuga e non c’è stato nulla da fare per i rivali. In seconda e terza posizione, distanziati rispettivamente di 6″132 e di 9″421, troviamo il britannico Max Anstie (KTM) e lo svizzero Jeremy Seewer (Yamaha). Completano la top-5 il francese Romain Febvre (Yamaha) a 12″671 e l’olandese Glen Coldenhoff (KTM) a 14″553. Buona la prova dell’unico rappresentate del Bel Paese, ovvero Ivo Monticelli (KTM), nono a 15″623.

LA CRONACA – Pronti via e Gajser vola via, a precedere Seewer, Coldenhoff, Anstie e Febvre. Mentre lo sloveno fa la differenza su un passo inarrivabile per i rivali, si lotta alacremente per le restanti posizioni degne di nota. L’hondista vola su questa pista, gira sul passo dell’1’32” e agli altri rimangono le briciole. La battaglia per la top-5, escluso Gajser, è serrata e Anstie infila alla grande Coldenhoff per mettere nel mirino Seewer. Il britannico della KTM è scatenato e il terreno indonesiano gli offre grandi chance per esprimere la sua aggressività in moto.

Una vera e propria marcia trionfale quella del centauro sloveno che mai dà la sensazione di soffrire la pressione e il ruolo di favorito. Alle sue spalle Anstie si mette al sicuro da Seewer, mentre Febvre va a caccia della quarta posizione occupata da Coldenhoff. In tutto questo, Monticelli entra nella top-10 (decimo), scavalcando la Husqvarna di Jasikonis. Il francesino della Yamaha, sotto una pioggia che fa visita negli ultimi 5′ di corsa, trova il pertugio per superare l’olandese della KTM e salire in quarta piazza. Si concretizza dunque l’assolo di Gajser a precedere Anstie, Seewer, Febvre e Coldenhoff. Monticelli conclude nono, resistendo alla rimonta di Jasikonis.

In Evidenza

ShareThis

Visite

2138163

Seguici su Facebook

Copyright © 2013. All Rights Reserved.