-->  Motomondiale 2021:  MotoGP, Fabio Quartararo vince al Mugello, 2° Miguel Oliveira, 3° Joan Mir. In Moto2, 1° Remy Gardner,  2° Raul Fernandez , 3° Marco Bezzecchi. In Moto3, 1° Dennis Foggia, 2° Jaume Masia, 3° Gabriel Rodrigo - Mondiale SBK 2021: ad Aragon vince Jonathan Rea (Race1) e Scott Redding (Race2)   - Campionati It. Enduro 2021: Alex Salvini vince il quarto round deggli Assoluti d'Italia - Mondiale Motocross 2021: L'avvio Ufficiale in Russia il 13 Giugno - Dakar 2021: Kevin Benavides su Honda vince la 43ma edizione della Dakar su due ruote  <--

Notizie Stampa

Link

sbk-jonathan-rea-2020Portimao porta davvero bene a Jonathan Rea. Il campione del mondo, infatti, si aggiudica in maniera nettissima gara-1 del Gran Premio del Portogallo di Superbike, terzo appuntamento del Mondiale 2020, e si rilancia in classifica generale. Sul tracciato di Portimao, con i suoi meravigliosi sali-scendi, il nord-irlandese ha centrato il decimo successo in terra lusitana e il diciottesimo podio complessivo, andando a portare il suo computo totale a 91 vittorie nella categoria dedicata alle derivate di serie, con il podio numero 173.

Con questo risultato la classifica generale vede sempre Scott Redding davanti a tutti con 107 punti, ma Jonathan Rea si porta a 99 e quindi a sole 8 lunghezze dal ducatista, mentre in terza posizione troviamo Toprak Razgatlioglu a 21, dopo avere superato Alex Lowes a 22.

Jonathan Rea, quindi, vince gara-1 di Portimao con 5.142 secondi di vantaggio sul turco Toprak Razgatlioglu (Yamaha) l’unico a rimanere nelle vicinanze del portacolori della Kawasaki almeno nelle prime fasi di gara, mentre completa il podio il suo compagno di team, l’olandese Michael van der Mark, autore di una prova in crescendo, che lo ha portato fino al terzo posto con un distacco di 7.029. Quarta posizione per il britannico Alex Lowes (Kawasaki) a 9.851, davanti al nostro Michael Ruben Rinaldi (Ducati) a 10.705 ed autore di una ennesima prova di spessore in questo suo 2020. Sesto conclude il francese Loris Baz (Yamaha) a 12.226, davanti ad un deluso Scott Redding (Ducati). Il britannico, infatti, dopo aver raggiunto il podio è crollato nel finale, chiudendo settimo a 12.485, precedendo di appena 4 decimi il suo connazionale Tom Sykes (BMW). Completano la top ten lo spagnolo Alvaro Bautista (Honda) nono a 14.233, mentre è decimo l’irlandese Eugene Laverty (BMW) a 16.208, davanti a Chaz Davies (Ducati) addirittura undicesimo a 22.477. Non una grande giornata per gli altri italiani: Federico Caricasulo (Yamaha) non va oltre la quindicesima piazza a mezzo minuto, mentre fa addirittura peggio Marco Melandri (Ducati) a 49.020.

LA GARA

Allo spegnimento dei semafori lo scatto migliore è del poleman Rea che imbocca curva 1 inseguito da Razgatlioglu, Baz, van der Mark e Lowes. Il primo giro scorre senza problemi nei sali-scendi di Portimao, con il campione del mondo che si mette in testa con la chiara intenzione di proporre il suo ritmo e fare selezione del gruppo nel quale Rinaldi prova a risalire la china.

Dopo una prima manciata di giri Rea continua a martellare sul piede dell’1:42.3 e allunga a 791 millesimi su Razgatlioglu con Baz a poco più di un secondo. Alle loro spalle perdono terreno van der Mark, Lowes, Redding e Rinaldi impegnati in duelli particolarmente ravvicinati. Con il passare del tempo il campione del mondo aumenta il suo gap nello splendido scenario del tracciato lusitano portando il margine su Razgatlioglu a 1.386 secondi con Baz che ormai è staccato e deve guardarsi dagli inseguitori, ovvero van der Mark e Redding, che iniziano a farsi minacciosi.

Si arriva a metà gara con Rea saldamente al comando con 2.4 su Razgatlioglu grazie ad un ritmo impossibile per tutti gli altri, mentre alle loro spalle Redding a 6.2 infila Baz in fondo al rettilineo e sale sul podio. Il francese è in difficoltà e si fa passare anche da van der Mark quindi da Lowes e Rinaldi, con Caricasulo quindicesimo e Melandri diciottesimo.

La fase conclusiva della gara vede Rea e Razgatlioglu condurre in porto la loro prova senza problemi, mentre van der Mark stringe i denti e supera Redding, conquistando il podio. Il ducatista, invece, va in sofferenza e a 4 tornate dalla conclusione subisce prima il sorpasso di Lowes, quindi tocca anche a Rinaldi nel corso del penultimo giro, assieme a Baz.

La categoria dedicata alle moto derivate di serie tornerà in pista domani per la consueta domenica ricca di appuntamenti. Alle ore 12.00 italiane toccherà alla velocissima superpole race, mentre alle 15.00 si chiuderà il programma con gara-2 che farà calare il sipario sul terzo appuntamento della stagione.

Allegati:
Scarica questo file (Gara1-9Agosto.pdf)Classifica Gara1[ ]

In Evidenza

ShareThis

Visite

2360912

Seguici su Facebook

Copyright © 2013. All Rights Reserved.