-->  Motomondiale 2019: MotoGP= Uno strepitoso Rins vince su Rossi e Miller. Dovizioso 4° Marquez out, Moto2= Domina Luthi su Schrotter e Navarro, Moto3= Vince Canet su Masià e Migno  Clicca qui per la Guida Servizi e la Circolare Gare FMI del 2019 - Assoluti d'Italia Enduro: Steve Holcombe si aggiudica la prima prova di stagione - Mondiale Motocross: In Trentino Gajser fa doppietta, Tony Cairoli resta leader nel mondiale - Mondiale SBK 2019: anche la 4^ Prova si conclude con una doppietta (tripletta con la Superpole) di Bautista su Ducati V4R- Manolo Morettini vince della 2^ Prova Under/23-Senior Enduro   <--

Notizie Stampa

Link

Martin-SepangA Sepang il destino della minima cilindrata si è compiuto. Jorge Martin (Honda) è campione del mondo di Moto3. Lo spagnolo ha vinto il penultimo round iridato in Malesia e, approfittando del quinto posto di Marco Bezzecchi (KTM), ha concluso i giochi. Sul podio oltre all’iberico la coppia della Honda Leopard Racing composta da Lorenzo Dalla Porta (+3″556) e da Enea Bastianini (+3″757). Nella top-10 troviamo anche Fabio Di Giannantonio, sesto a 4″106 dalla vetta, compagno di squadra di Martin, Tony Arbolino (ottavo), in sella alla Honda Marinelli Snipers a 4″704 dal vincitore, e poi Niccolò Antonelli (decimo) sulla Honda del SIC58 Squadra Corse, a 4″715 dal trionfatore.

Una gara, come ci si aspettava, estremamente combattuta con tanti piloti in lizza per la vittoria fin dall’inizio, decisi a far proprio il successo. La gestione dello spagnolo, in questo senso, è stata perfetta: salvare le gomme nelle prime battute per poi effettuare il cambio di passo negli ultimi 5 giri e creare quel gap incolmabile per gli inseguitori. Uno strappo da finisseur, utilizzando un termine tipico del mondo del ciclismo, che ha permesso all’alfiere della Honda di liberarsi della compagnia di tutti e vincere in solitaria e aggiudicarsi il titolo.

Ci ha provato Bezzecchi. A lungo in vetta, a “sportellare” con tutti, non è stato in grado di seguire il suo rivale nelle ultime tornate, forse anche perché le sue gomme non gliel’hanno consentito. Ha dato tutto quello che poteva il “Bezz” e le lacrime di delusione a fine corsa ci stanno per un centauro che, comunque, ha dimostrato quest’anno grande velocità. Il quinto posto, certo, non può soddisfarlo.

Tornando alla cronaca, la lotta per il secondo posto nella quale Marco è stato coinvolto ha finito per premiare il duo della Honda Leopard Racing, a testimonianza delle ottime prestazioni delle moto nipponiche, in cui a prevalere è stato Dalla Porta davanti a Bastianini. Un ultimo giro fatto di sorpassi e contro-sorpassi in cui anche Di Giannantonio e Arbolino sono stati in lotta per la top-3 ma poi si sono dovuti accontentare di una sesta ed ottava piazza un po’ amara che non descrive degnamente la portata della loro corsa.

Allegati:
Scarica questo file (Classifica Moto3 Malesia.pdf)Classifica Moto3[ ]

In Evidenza

ShareThis

Visite

1813186

Seguici su Facebook

Copyright © 2013. All Rights Reserved.