-->  Motomondiale 2019: MotoGP= Uno strepitoso Marquez vince su Rins e Vinales, Dovizioso 4° Rossi 6° - Moto2= Domina Baldassarri su Navarro e Fernandez - Moto3= Vince Antonelli su Suzuki e Vietti  Clicca qui per la Guida Servizi e la Circolare Gare FMI del 2019 - Assoluti d'Italia Enduro: Daniel McCanney si aggiudica la quarta prova di stagione - Mondiale Motocross: a Mantova Cairoli fa doppietta e resta leader nel mondiale - Mondiale SBK 2019: la 5^ Prova si conclude con la vittoria di Rea in gara-1 e gara-2 annullata per pioggia - Davide Guerrieri vince della 3^ Prova Under/23-Senior Enduro   <--

Notizie Stampa

Link

Bautista-AustraliaÈ stato il migliore degli inizi quello di Álvaro Bautista nel Mondiale Superbike: il 34enne pilota spagnolo ha letteralmente dominato il primo appuntamento del campionato, svoltosi sulla pista australiana di Phillip Island.

Lo spagnolo del team Ducati, con ritmi di gara impressionanti e sfruttando al meglio i pneumatici Pirelli, ha tinto di rosso Ducati la pista australiana grazie a una fantastica tripletta, conquistando cioè anche Gara2, dopo Gara1 di sabato e la Superpole Race 

Forte della vittoria della prima Superpole Race della storia – 10 giri tiratissimi (oggi in realtà 8 a causa di un incidente) battagliando con Rea – Bautista ha affrontato Gara2 partendo dalla prima posizione in griglia.

Nel nuovo regolamento infatti la griglia di Gara 2 viene parzialmente decisa dalla Superpole Race del mattino. Lo spagnolo è partito subito veloce restando in testa alla corsa con dietro i piloti Kawasaki Leon Haslam e Jonathan Rea seguiti dalle Yamaha di Marco Melandri, Michael Van Der Mark e Alex Lowes. Verso il 15° giro Rea ha conquistato la seconda posizione passando il compagno di squadra Haslam. Intanto Marco Melandri si è avvicinato ai piloti della casa di Akashi mentre Bautista allungava portando a oltre 18 secondi il suo vantaggio sul diretto inseguitore Rea, vincendo, infine, Gara2 in agilità, dimostrando – almeno sulla pista australiana - la sua netta superiorità (vantaggio finale di oltre 12 secondi sul campione del mondo Jonathan Rea).

In difficoltà il compagno di squadra Chaz Davies, che ha faticato a trovare il giusto setting della moto. Con questo bottino, Bautista balza subito al comando della classifica con 62 punti, 13 di vantaggio sul rivale nordirlandese.

Il compagno di squadra nel team Ducati, Chaz Davies, ha mostrato qualche segno di miglioramento in Gara2: nella mattinata i tecnici hanno apportato modifiche importanti al set-up della sua Panigale V4 R per dare al pilota gallese una moto più agevole da guidare. Davies è riuscito a tagliare il traguardo in settima posizione.

In Evidenza

ShareThis

Visite

1831671

Seguici su Facebook

Copyright © 2013. All Rights Reserved.