-->  Motomondiale 2019: MotoGP= Uno strepitoso Dovizioso vince su Marquez e Crutchlow, Moto2= domina Baldassarri su Luthi e Schrotter, Moto3= vince Toba su Dalla Porta e Canet  Clicca qui per la Guida Servizi e la Circolare Gare FMI del 2019 - Assoluti d'Italia Enduro: Steve Holcombe si aggiudica la prima prova di stagione - Mondiale Motocross: In Argentina doppietta di Tony Cairoli dominatore assoluto - Mondiale SBK 2019: anche la 2^ Prova si conclude con una doppietta (tripletta con la Superpole) di Bautista su Ducati V4R- Enrico Zilli mattatore della 1^ Prova Under/23-Senior Enduro   <--

Link

Dovizioso-QatarLosail è della Ducati ed il duello più atteso, quello con la Honda del campione del mondo Marc Marquez (secondo a 0″023), sorride al forlivese che ancora una volta, quando è stato richiesto mostrare i muscoli, non si è tirato indietro. Vittoria strameritata del centauro nostrano. Il podio è stato completato dalla Honda del britannico Cal Crutchlow (+0″320) mentre Valentino Rossi si è prodotto in una grande rimonta e, dal quattordicesimo posto, è arrivata una quinta piazza significativa, essendo la miglior Yamaha in pista. Lo spagnolo Maverick Vinales, infatti, dopo la pole di ieri non è andato oltre il settimo posto finale.

Neanche comincia la gara che Quartararo deve fare i conti con la sua Yamaha ammutolita, vedendo vanificata in un secondo la sua quinta casella in griglia di partenza. Il francese è costretto infatti a partire dalla pit-lane. Pronti, via e le due Ducati di Dovizioso e di Miller si portano davanti, marcati stretti da Marquez mentre il poleman Vinales esce male dalla prima curva in sesta posizione e Rossi è 11°. Nel secondo giro Vinales decade (ottavo) e l’australiano della Pramac ha un problema alla sella e si esibisce in una manovra molto pericolosa, liberandosi al volo del pezzo difettoso. In tutto questo “Dovi” e Marc fanno da battistrada mentre Valentino è decimo.

Risalgono in un battibaleno le due Suzuki di Rins e di Mir con il primo che infila Marquez con irrisoria facilità, mettendosi in marcatura, come il Franco Baresi dei bei tempi, al codone della Ducati. Le due Yamaha di Vinales e di Rossi orbitano in settima ed ottava piazza. Gruppo compatto in questa fase con tutti i centauri, preoccupati del consumo delle gomme, che cercano di gestire la situazione ad eccezione proprio di Alex, molto forte nel misto e all’attacco.

Ai -12 Marc e Petrucci rompono gli indugi nei confronti della Suzuki e si mettono in seconda e terza piazza alle spalle del forlivese mentre il “Dottore” è sempre ottavo. Dovizioso e Marquez alzano il ritmo e Rins restituisce il favore al pilota umbro, cercando di tenersi a contatto con il duo di testa. In tutto questo le due Rosse della Pramac di Miller e di Bagnaia sono costrette al ritiro per problemi tecnici.

Il gruppo si compatta nuovamente e sono sette i piloti in lizza: Dovizioso, Rins, Marquez, Petrucci, Crutchlow, Mir, Rossi e Vinales. Si profila un finale molto interessante. A tre giri dalla fine la Suzuki frena troppo tardi, concedendo il terzo posto a Crutchlow mentre Valentino si libera di Petrucci ed è quinto. Ultimo giro da urlo e, come l’anno scorso, Andrea la spunta su Marc dopo una serie entusiasmante di sorpassi e controsorpassi. Il forlivese ha preceduto sul traguardo l’iberico per appena 23 millesimi! Podio britannico per il n.35 davanti a Rins e al campione di Tavullia nella top-5. 

Allegati:
Scarica questo file (Classifica MotoGp Qatar.pdf)Classifica MotoGP[ ]

In Evidenza

ShareThis

Visite

1783648

Seguici su Facebook

Copyright © 2013. All Rights Reserved.