-->  Motomondiale 2019, GP Italia: MotoGP= Uno strepitoso Petrucci vince su Marquez e Dovizioso, Rossi out - Moto2= Domina Alex Marquez su Marini e Luthi - Moto3= Vince Arbolino su Dalla Porta e Masia Clicca qui per la Guida Servizi e la Circolare Gare FMI del 2019 - Assoluti d'Italia Enduro: Daniel McCanney si aggiudica la quarta prova di stagione - Mondiale Motocross: in Russia Gajser fa doppietta, Cairoli  in difficoltà 4° nel mondiale - Mondiale SBK 2019: la 6^ Prova si conclude con la vittoria di Bautista in gara-1 e Van Der Mark in Gara-2 - Roberto Rota si impone nella 2^ Prova Major Enduro   <--

Notizie Stampa

Link

Thomas-Luthi-AustinÈ di Thomas Luthi la vittoria del GP degli USA, terza prova del Mondiale 2019 di Moto2. Sul tracciato di Austin lo svizzero del Team Dynavolt Intact GP si è imposto in solitaria, precedendo il compagno di squadra Marcel Schrötter (+2″532) e lo spagnolo Jorge Navarro (+3″836) su una sorprendente Speed Up. Degni di menzione Mattia Pasini e Luca Marini. Il romagnolo, rientrato nel Circus per sostituire l’infortunato Fernandez in sella alla Kalex del Flexbox HP40, ha sciorinato una prestazione di grande qualità su una moto che conosceva pochissimo. I 4″757 dalla vetta a un tiro di schioppo dalla top-3 depongono in favore del “Paso”, giunto quarto. Buon sesto posto per Marini, autore di un’ottima partenza e di una gara solida.

In chiave azzurra però bisogna sottolineare la caduta nella prima tornata del leader del campionato Lorenzo Baldassarri, poco fortunato nel trovarsi lo spagnolo Jorge Martin davanti e non potendo evitare il contatto. Per lui punti persi in chiave iridata.

LA CRONACA – Un primo giro da incubo per i colori italiani: Di Giannantonio sbaglia completamente il punto di frenata all’ingresso della curva-1 e centra in pieno Roberts e Vierge. Per i tre centauri la corsa finisce prima ancora di cominciare. Poi, sempre nella prima tornata, all’uscita della curva-9, Martin sulla KTM perde il posteriore della propria moto e viene colpito da Baldassarri. La conclusione è nefasta per il “Balda”, caduto e costretto al ritiro. In queste fasi così convulse vanno via in tre: Marquez, Schrötter e Luthi. Dietro al gruppo dei “fuggitivi”, Navarro, Lowes, Marini e Pasini si confrontano senza esclusione di colpi. Da sottolineare il nono posto di Bastianini e il 12° di Bezzecchi sulla KTM.

Nella seconda parte di gara, lo svizzero del Dynavolt Intact GP rompe gli indugi e, mettendo in fila una serie di giri veloci sul passo del 2’10” basso, prende margine rispetto al compagno di team e al fratellino di Marc. La Kalex del Team Marc VDS ha un crollo di prestazioni e di questo ne approfittano Navarro, Marini e un sorprendente Pasini, in feeling con una moto che fino a qualche giorno fa neanche conosceva. Purtroppo incappa in una scivolata Bezzecchi, protagonista fino a quel momento della corsa migliore dell’anno: perdita d’anteriore classica per lui ed addio ai primi punti nel Mondiale. La lotta per il terzo gradino del podio si fa accesa tra i citati Marquez, Navarro e Marini e un Pasini on fire, mentre Luthi guida forse anche con eccessivo ardore, rischiando di cadere in curva 9, davanti a tutti.

Nella battaglia accanita per il terzo posto la spunta Navarro e i tecnici della Speed Up possono festeggiare mentre Pasini (4°) e Marini (6°) devono accontentarsi di un ottimo piazzamento. Vince quindi Luthi, preciso quest’oggi come un orologio svizzero, davanti a Schrötter. In casa Italia, opportuno sottolineare l’ottavo posto di Corsi, il nono di Bastianini e il decimo di Locatelli.

Allegati:
Scarica questo file (Classifica Moto2 Austin.pdf)Classifica Moto2[ ]

In Evidenza

ShareThis

Visite

1865082

Seguici su Facebook

Copyright © 2013. All Rights Reserved.