-->  Motomondiale 2020:  GP Stiria: nella classe regina vince Oliveira seguito da Miller e Pol Espargarò, Rossi 9° . In Moto2 vince Bezzecchi su Martin e Gardner, Luca Marini leader del mondiale. In Moto3 vince Vietti seguito da Arbolino e Ogura - Mondiale SBK 2020: alla 4^ Prova ad Aragon, Gara1 vince Redding su Davis e Rea, Gara2 vince Rea che si riporta in testa al mondiale, seguito da Davis e Bautista   - Campionati It. Enduro 2020: ripartiti i Campionati l'8 Luglio con gli Assoluti a Carpineto - Mondiale Motocross 2020: GP di Lettonia sul circuito di Kegums il 12 Agosto, Tim Gajser si aggiudica Gara1 mentre in Gara2 domina Herlings - Campionato Reg. Enduro Puglia 2020: in attesa del nuovo calendario   <--

Notizie Stampa

Link

Tim-Gajser-PortogalloLo sloveno Tim Gajser (Honda) non si ferma più e concede il bis in gara-2 del GP di Francia 2019, tappa del Mondiale di MxGP. Dopo il trionfo della prima manche, l’alfiere della scuderia nipponica si è reso protagonista di una prestazione autoritaria a precedere di 5″375 il francese Romain Febvre sulla Yamaha e di 7″314 lo svizzero Arnaud Tonus, in sella ad un’altra Yamaha. Una run da dimenticare per il nostro Tony Cairoli che, partito male al via, è incappato in una caduta che ne ha vanificato la propria prestazione. Il diciassettesimo posto finale non rende giustizia al siciliano che, per eccesso di generosità, è finito per perdere l’anteriore della sua KTM.

Un piazzamento che costa caro in termini di punti in classifica generale, dal momento che Gajser ora è solo a 10 lunghezze dalla vetta occupata da TC222 e, visto il trend, il campionato si complica.

CRONACA – Pronti, via e Febvre si porta in vetta inseguito da Tonus e dal francese Gautier Paulin. Un tris di Yamaha davanti a tutti che però Gajser provvede prontamente a rompere, mentre Cairoli attardato al via cerca di risalire la china. Sui canali di Saint Jean d’Angely lo sloveno pennella ogni curva e in breve tempo fa propria la terza piazza. Clement Desalle, sulla Kawasaki, poco prima aveva sopravanzato un Paulin in calo, non riuscendo però ad arginare l’avanzata del n.243 e dovendosi accontentare della quarta posizione. Nella fase centrale il momento decisivo: il centauro della Honda infila in poche curve sia Tonus che Febvre guadagnando la vetta, Cairoli invece finisce a terra dovendo ripartire dalla 24esima piazza. Fatica il nostro portacolori a ritrovarsi, al contrario di Tim che vola letteralmente sul tracciato transalpino, chiudendo davanti ai menzionati Febvre, Tonus, Desalle e Paulin. Purtroppo Tony conclude in un’anonima 17esima piazza, preceduto dalla Kawasaki di Alessandro Lupino. Per quanto riguarda il resto della truppa italica, Ivo Monticelli ha ottenuto il 26° posto sulla KTM e Samuele Bernardini ha concluso 33° sulla Yamaha.

 

Screenshot 2020-10-15 Home

In Evidenza

ShareThis

Visite

2201256

Seguici su Facebook

Copyright © 2013. All Rights Reserved.